Tra cielo e terra… ci vediamo a Piteglio

schermata-2016-11-15-alle-15-36-15Tra cielo e terra, simboli sulle vie medievali è il titolo dell’incontro che avrà luogo a Piteglio sabato 19 novembre alle ore 17 presso il Circolo ACLI di Piteglio (PT). Sarà per me l’occasione di approfondire alcuni temi legati alla simbologia che sta dietro le pagine del mio ultimo libro di cui spesso mi avete chiesto di parlare. Lo farò molto volentieri entrando nell’affascinante e mistorioso mondo de simboli, un alfabeto che forse abbiamo dimenticato. Lo farò ospite del comune di Piteglio che ringrazio per la possibilità, insieme allo storico Giuseppe Mucci, al sindaco Luca Marmo e a Pamela Giani GAL Montagnappennino. Vi aspetto numerosi.

SERATA CONCLUSIVA DEL PREMIO HERMANN GEIGER

14680616_10154078169563380_3629746290231568473_nVenerdì 14 ottobre alle 21.15 al Palazzetto dei Congressi di Cecina serata conclusiva del Premio Letterario Hermann Geiger. A vincere questa nuova edizione è stata Frencesca Fornariogiornalista ed autrice satirica  con il romanzo La balla della culla uscito per Einaudi. Sul retro di copertina si legge ” Nella sala d’aspetto di una ginecologa romana si incrociano i destini di Claudia e Francesco, Veronica e Camilla, Giulia e Miguel. Sei vite che vogliono generare nuove vite. Ma non possono. Non in Italia, dove se hai un contratto precario, o un ovaio policistico, o origini straniere rimani impigliato nella peggiore giungla di divieti e norme arcaiche immaginate da un Paese che dichiara di amare la famiglia ma forse, segretamente, non la sopporta. Così parte l’avventura comica e disperata della “banda della culla”, che sfida la legge per avere giustizia in un Paese dove gli inviati dei talk-show non vengono inviati da nessuna parte, i giornalisti scrivono sotto pseudonimi che scrivono sotto altri pseudonimi, gli argentini fanno i camerieri nei ristoranti messicani (“A brasilià, qui a Roma mica starno a guarda er capello”).

Interverrà la vincitrice Francesca Fornario, autrice del romanzo “La banda della culla”, Einaudi.
Conduce la serata Elena Torre

A La Feltrinelli di Livorno si parla di via Francigena grazie al Segreto…

12274679_449150808627586_7622507219888384156_n

Nuovo appuntamento in libreria con Il Segreto dei custodi della fede. La Libreria La Feltrinelli di Livorno in via Di Franco 12 venerdì 29 aprile alle ore 18  mi ospiterà per  un focus sulla via Francigena con i suoi simboli, i suoi misteri. Insieme a me ci saranno il preziosissimo Aron Chiti Presidente Rete Europea Gruppi ed Eventi Storici, responsabile segreteria regionale PD per turismo storico e Via Francigena, e Francesco Gazzetti , giornalista e consigliere regionale con delega di Consiglio agli itinerari storici e via Francigena. Direi che la compagnia è ottima, l’argomento stimolante, il pretesto dei migliori, quindi vi aspetto!

Il Segreto dei custodi della fede vola a Parigi

img_cultura_cribeau-696x464

Non è ancora trascorso un anno dalla sua pubblicazione e il gothic thriller che dalla Toscana tesse le sue trame in tutto il mondo, vola fino alla capitale francese per incontrare i suoi lettori d’oltralpe. L’invito arriva da Les Ateliers de CriBeau un’associazione culturale nata per trasmettere l’amore per l’Italia e per la Francia, amore che accomuna i tre amici italiani che all’indomani dei fatti luttuosi di Charlie Hebdo, hanno deciso di aprire questo luogo di accoglienza dove scrittori, attori, fumettisti, pittori, fotografi, musicisti possano avere un posto dove organizzare concerti, presentazioni, mostre ed eventi. Nel nono arrondissement sabato 9 aprile il 37 di rue de Bellefond alle ore 17 ospiterà la presentazione ed io sono molto felice di poter incontrare chi ha già scelto Il Segreto e chi avrà voglia di leggerlo e saperne di più. Insieme a me MariaLaura Baccarini, raffinata artista e amica preziosa da tempo immemore che mi accompagnerà con delle letture in questo pomeriggio sulla via Francgena tra oscuri misteri e segreti da svelare.

Direi dunque che sabato ci vediamo qui :)

Les Ateliers de CriBeau
37, rue de Bellefond
75009 Paris

 

La Francigena, tra narrazione e storia. Se ne parla a Pisa.

1977331_10153560385358380_9067422880249460815_nL’occasione per approfondire il tema della Via Francigena, oggi di grande attualità ed interesse, ce la fornisce la presentazione fortemente voluta dal Comune di Pisa del romanzo Il segreto dei custodi della fede della scrittrice toscana Elena Torre, edito da Cairo Editore.

L’incontro, che si svolgerà sabato 19 marzo alle ore 16 presso la biblioteca SMS in Viale delle Piagge a Pisa, vede la partecipazione di Aron Chiti, Presidente Rete Europea Gruppi ed Eventi Storici, Samantha Cesaretti, responsabile Rete Antichi Spedali di Lucca, Enza Chiappone, giornalista de Il Tirreno e l’autrice del libro, Elena Torre.

Il segreto dei custodi della fede è il primo romanzo ambientato lungo la Via Francigena ed è stato adottato come testo da numerosi istituti scolastici che stanno ospitando proprio in questi mesi la scrittrice per approfondire con i giovani lettori in modo non convenzionale e avvincente la storia che ci circonda ad ogni passo.

Il 19 marzo ci vediamo a Pisa

Monumento_al_Pellegrino_Lugo_Spagna_123429004

Ancora una nuova bella occasione per parlare insieme de Il segreto dei custodi della fede e di tutto quello che ruota attorno alla trama e i personaggi. Mi sono accorta in più occasioni che ogni volta dal dibattito con le persone intervenute nelle varie occasioni di incontro, sono emersi sempre degli ottimi spuntidi approfondimenti dalla storia alla simbologia, dalla cultura del territorio a quello che potremmo fare per valorizzare quello che abbiamo. La prossima volta potrebbe essere sabato 19 marzo alle ore 16.00 alla Biblioteca Comunale di Pisa in un pomeriggio fortemente voluto dal Comune di Pisa con la collaborazione della storica Libreria Fogola. Presto tutti gli interventi… intanto segnate la data.

Sabato nella Sala Capitolare di San Caprasio

images-1

L’ ASSOCIAZIONE AMICI DI SAN CAPRASIO Centro Aullese di Studi e Ricerche “G. Ricci”per le ricerche storiche ed etnografiche della Lunigiana  Sezione Lunense dell’Istituto Intern. di Studi Liguri, Cenacolo Roberto Micheloni, Associazione “Etrusca Luni”
In collaborazione con Associazione “Manfredo Giuliani”, Centro Lunigianese di Studi Danteschi
presenta:
SAN CAPRASIO, SABATO 20 FEBBRAIO 2016, ORE 15,30 Il  primo romanzo in assoluto che tratta la via Francigena: finora il tema era stato affrontato soltanto in saggi o guide

… Tutto inizia con il ritrovamento del cadavere del custode del Museo della Cattedrale di Lucca al centro della piazza in una posizione strana in cui l’esperta di simbologia riconosce immediata- mente l’iconografia del Matto, uno degli Arcani Maggiori dei tarocchi… Il mio è un thriller gotico ma anche archeologico, basato su informazioni storiche vere, per questo gode del patrocinio dell’Aevf, l’Associazione Europea Vie Francigene che ha curato anche la postfazione.
( Elena Torre)

ELENA TORRE, SCRITTRICE E GIORNALISTA,  SARA’ CON NOI SABATO 20 FEBBRAIO

NELLA SALA CAPITOLARE DI SAN CAPRASIO

Foto http://www.museimassacarrara.it/musei/museo-chiesa-e-tomba-di-san-caprasio/

Passeggiate d’autore… ci vediamo il 19 dicembre a San Gimignano

1533811_1395131220743950_1187715641_n

Le Passeggiate d’autore” sono state ideate da Toscanalibri.it che ha creato diversi itinerari concepiti come percorsi tra letteratura, storia attraverso particolari luoghi simbolici, per scoprire città, paesi e luoghi  passeggiando nella bellezza.

Ogni passeggiata, avrà come ospite e conduttore un autore o una guida d‘eccezione per scoprire storia e segreti del territorio. Protagonista di una passegiata d’autore sarò proprio sabato 19 dicembre a partire dalle 15.00  insieme allo storico Raffaello Razzi lungo la via francigena nella zona di San Gimignano… un’occasione ghiotta per parlare di libri, storia, simboli, pellegrini e molto altro. Presto tutte le informazioni.

Domenica a LuccaComics

LC&G-2015-Manifesto-NON-VINTAGE

Tra i tanti ed interessanti eventi ed incontri che animeranno questa nuova edizione di LuccaComics and Games, domenica primo novembre alle ore 10 nello spazio incontri del padiglione Games alle ore 10.00 presenterò con mio infinito piacere Il segreto dei custodi della fede, che avendo in qualche modo preso le mosse da un’avventura per giochi di ruolo sarà la sede più adatta per raccontare in che modo questa trasformazione alchemica è accaduta. E dal momento che l’intera edizione è dedicata al viaggio poteva un trhiller ambientato sulla francigena mancare?

Ci vediamo domenica ma sappiate che Il segreto dei custodi ldella fede sarà in vendita all’interno della fiera presso lo stand G 63 Limana Unanìta padiglione Carducci area Games dove mi fermerò dopo l’incontro per un firma libro, oppure come sempre presso la Libreria Caffè leteterario Lucca Libri vicinissimo alla stazione dove potrete anche rifocillarvi, uno splendido posto da conoscere!

L’angelo del fango

gori

A chi crede che ripubblicare libri che hanno già avuto una loro storia un decennio fa, non abbia senso, e credetemi ce ne sono molti, io rispondo semplicemente con questo titolo: L’angelo del fango. Mi era sfuggito purtroppo anche se dieci anni fa stimavo già Leonardo Gori sia come persona che come scrittore. Mi ero imbattuta in qualche presentazione, avevamo scambiato qualche opione con la promessa di approfondire un dialogo appena iniziato. E quel dialogo si è protatto per tutti questi anni in cui le nostre strade si sono sovrapposte per poi camminare parellele, sovrapporsi ancora ed ancora. Ed è con grande felicità che ho appreso della ripubblcazione di questo libro che ho incontrato dopo la lettura de Il ritorno del Colonnello Arcieri, protagonista che ho ritrovato con grande piacere. La scrittura sempre perfetta, senza una parola di troppo eppure ricca, la storia intrigante e intensa racconta la Firenze del 1966 per fare una fotografia di un’Italia che si apprestava a diventare quella che conosciamo. Personaggi ben definiti, ambienti che si stagliano netti dalle pagine, una dichiarazione d’amore per la città di Lorenzo il Magniico ma anche per la nazione che d’arte potrebbe vivere e farsi ammirare in tutto il mondo. Ma ci sono le ombre, tante che ancora sono gettate sulla nostra politica, sul nostro passato, un passato che ancora fa fatica a rimanere al suo posto. Potrei raccontarvi della trama, di quello che c’è tra le pagine, ma tanta è stata per me l’emozione di addentrarmi in questa storia che non voglio certo privare nuovi lettori di questo intimo piacere che conosce bene chi dai libri si lascia travolgere. Grande idea quella di Tea di riportare dal fango della dimenticanza questo prezioso libro che sono certa incontrerà il favore di moltissimi nuovi lettori.