Domenica a LuccaComics

LC&G-2015-Manifesto-NON-VINTAGE

Tra i tanti ed interessanti eventi ed incontri che animeranno questa nuova edizione di LuccaComics and Games, domenica primo novembre alle ore 10 nello spazio incontri del padiglione Games alle ore 10.00 presenterò con mio infinito piacere Il segreto dei custodi della fede, che avendo in qualche modo preso le mosse da un’avventura per giochi di ruolo sarà la sede più adatta per raccontare in che modo questa trasformazione alchemica è accaduta. E dal momento che l’intera edizione è dedicata al viaggio poteva un trhiller ambientato sulla francigena mancare?

Ci vediamo domenica ma sappiate che Il segreto dei custodi ldella fede sarà in vendita all’interno della fiera presso lo stand G 63 Limana Unanìta padiglione Carducci area Games dove mi fermerò dopo l’incontro per un firma libro, oppure come sempre presso la Libreria Caffè leteterario Lucca Libri vicinissimo alla stazione dove potrete anche rifocillarvi, uno splendido posto da conoscere!

Annunci

Halloween insieme…

iobene

Sabato 31 ottobre  a partire dalle ore 18.00 avrò il piacere di partdcipare alla quarta edizione di IO BENE Fiera del Benessere e poter moderare un incontro sull’amore che cura, sulla medicina integrata. A dibattere sull’interessantissimo tema  nelle eleganti sale di Villa Fenaroli a Rezzato, Brescia, una delle più prestigiose dimore del Settecento lombardo saranno MariaGiovanna Luini (scrittrice, senologa e comunicatrice scientifica) e Cinzia Ciarmatori (Medico Veterinario esperto in animali esotici e non convenzionali). A seguire sarà la volta come moderatrice di Cinzia Ciarmatori e MariaGiovanna ed io ci avventureremo nel benessere derivato dal leggere bene ;) 

IO BENE Fiera del Benessere è ormai un appuntamento imperdibile, un’esperienza veramente unica per un pubblico sensibile e attento al benessere quotidiano, una rassegna di prodotti biologici per il nutrimento del corpo e il benessere della mente, per il tempo libero, per l’ambiente e molto altro.
Come per le precedenti edizioni, anche nell’ambito della quarta edizione di IO BENE Fiera del Benessere si svolgeranno eventi, workshops, conferenze, seminari, presentazione di volumi da parte degli autori, spettacoli musicali. Un’occasione per confrontarsi con gli esperti su temi legati all’alimentazione, alla cura del corpo e della mente, alla bioedilizia, al benessere a 360°.
IO BENE Fiera del Benessere sarà aperta al pubblico sabato 31 ottobre 2015 dalle ore 13,00 alle ore 20,00 e domenica 1 novembre dalle ore 10,00 alle ore 19,00. Per gli espositori e i visitatori di IO BENE Fiera del Benessere sarà disponibile un ampio parcheggio gratuito all’entrata della villa.

Mercoledì a Villa Argentina

Villa Argentina

Viareggio è la mia città natale, a Viareggio ho presentato Il segreto dei custodi della fede già in più di un’occasione, ma non potevo non accettare l’invito del titolare della Libreria Lungomare. Il luogo scelto è di incantevole bellezza, Villa Argentina è un gioiello liberty da poco restituito in tutto il suo splendore alla città e parlare in una sala affrescata, circondata dalla bellezza, non è poca cosa. La formula degli incontri molto interesante, ogni scrittore che ha presentato il proprio libro durante la rassegna, da Fabio Genovesi, a Leonardo Gori, da Divier Nelli a Ilaria Bonuccelli, è stato accompagnato da un artista che ha mostrato le proprie opere o esibito il proprio talento. Io sarò affiancata da un giovane scultore, Andrea Pucci, che in molti conoscono in città per le sue numerose partecipazioni come mascheratista al Carnevale di Viareggio ma che in pochi forse hanno saputo apprezzare come artista a tutto tondo. A presentare il pomeriggio sarà la scoppiettante professoressa Anna Maccari, che conoscendo molto bene sia me che il giovane Pucci saprà senz’altro intrattenere divertendo chiunque vorrà venirci a trovare.

L’angelo del fango

gori

A chi crede che ripubblicare libri che hanno già avuto una loro storia un decennio fa, non abbia senso, e credetemi ce ne sono molti, io rispondo semplicemente con questo titolo: L’angelo del fango. Mi era sfuggito purtroppo anche se dieci anni fa stimavo già Leonardo Gori sia come persona che come scrittore. Mi ero imbattuta in qualche presentazione, avevamo scambiato qualche opione con la promessa di approfondire un dialogo appena iniziato. E quel dialogo si è protatto per tutti questi anni in cui le nostre strade si sono sovrapposte per poi camminare parellele, sovrapporsi ancora ed ancora. Ed è con grande felicità che ho appreso della ripubblcazione di questo libro che ho incontrato dopo la lettura de Il ritorno del Colonnello Arcieri, protagonista che ho ritrovato con grande piacere. La scrittura sempre perfetta, senza una parola di troppo eppure ricca, la storia intrigante e intensa racconta la Firenze del 1966 per fare una fotografia di un’Italia che si apprestava a diventare quella che conosciamo. Personaggi ben definiti, ambienti che si stagliano netti dalle pagine, una dichiarazione d’amore per la città di Lorenzo il Magniico ma anche per la nazione che d’arte potrebbe vivere e farsi ammirare in tutto il mondo. Ma ci sono le ombre, tante che ancora sono gettate sulla nostra politica, sul nostro passato, un passato che ancora fa fatica a rimanere al suo posto. Potrei raccontarvi della trama, di quello che c’è tra le pagine, ma tanta è stata per me l’emozione di addentrarmi in questa storia che non voglio certo privare nuovi lettori di questo intimo piacere che conosce bene chi dai libri si lascia travolgere. Grande idea quella di Tea di riportare dal fango della dimenticanza questo prezioso libro che sono certa incontrerà il favore di moltissimi nuovi lettori.

Il Segreto torna nelle Marche… ci vediamo a Fermo

locandina Il segreto fermo

Il mio cuore si divide tra la Toscana e le Marche anzi a dir la verità si raddoppia in queste due regioni. Lì abito metà del mio tempo, lì vivo con i miei affetti e lì per gran fortuna ho anche tanti amici. Amici che hanno voglia di presentare e di far conoscere il mio ultimo libro attraverso una bella serata organizzata da Umberto Cecconi alla Libreria Ferlinghetti di Fermo sabato 17 ottobre alle ore 18.00. A condurre l’incontro sarà Barbara Olmai di Canale 14 Marche, interverrà Lighea. Vi aspetto numerosi! ;)

‘Lagioia’ di ricredersi…

lagioia

In occasione della giornata conclusiva di LuccAutori sono stata chiamata ad intervenire sul libro di Nicola Lagioia. Sapendolo da tempo, ero andata ad ascoltarlo durante la festa de Il Fatto Quotidiano a La Versiliana e devo dire che non mi aveva fatto una grande impressione, mi sembrava un po’ distante, un po’ sulle sue e la sera tornando a casa ero scoraggiata. Poi ho iniziato a leggere La Ferocia e anche lì mi sono imbattuta in protagonisti tutt’altro che simpatici… Tante belle immagini cinematografiche tra quelle pagine, una trama complessa a tratti faticosa  almeno per me, romanzo tosto. Poi l’incontro, una stretta di mano, un sorriso aperto e un dibattito molto stimolante. Tante domande, tante curisità e le prime cose in comune che emergevano senza fatica. Poi una cena, racconti di animali, Carmelo Bene, l’Amleto di Laforgue, Gaber… ed il gioco è fatto. Risate, tante, una passeggiata per una Lucca bellissima e da adesso un bel ricordo da costudire con cura. Grazie Nicola!

Dieci piccoli crimini in Versilia

-3

Un po’ di tempo fa mi fu proposto di curare un’antologia di racconti gialli ambientati in Versilia. All’epoca ero in quel limbo fatto di attese in cui si trova uno scrittore quando il suo romanzo è in giro tutto scodinzolante a farsi leggere dagli editori… lui scodinzolante io in ansia nera. Ancora Non sapevo che di lì a poco sarebbe arrivata la firma per il contratto con Cairo e che Il segreto dei custodi della fede, allora ancora pensato con un altro titolo, sarebbe uscito pochi mesi più tardi. Insomma per acquietare un po’ quello snervante senso di attesa, accettai di buon grado di occuparmi di cercare dieci scrittori che avessero voglia di fare squadra e andare a comporre quella che sarebbe diventata un’antologia tutta ambientata in Versilia. Una volta individuati i possibili nomi e sondato il loro interesse, ci sembrò che niente c’era di meglio per scambiarci opinioni se non una pizza. E pizza fu. Ci furono risate, progetti, trame già abbozzate, risate e vera condivisione e fu l’inizio di questa avventura. La creazione di un gruppo segreto su Facebook dove scambiarci quotidianamente idee e mesaggi fu il passo successivo e i dieci piccoli criminali si misero al lavoro tutti col medesimo impegno ed entusiasmo. Poi uno di loro purtrppo ci ha lasciato e il dolore è stato forte. Per molti mesi l’uscita dell’antologia per problemi interni alla casa editrice è stata rimandata e rimandata, ma riuscire ad arrivare in libreria era diventata una sfida per tutti  noi che avevamo deciso di dedicarla proprio a chi aveva preceduto tutti nel mistero più grande. Ho lavorato molto perchè oggi questo piccolo libricino azzurro possa essere amato, letto e voluto almeno quanto lo abbiamo fatto noi. I miei complimenti agli autori che ho voluto presentare nella prefazione servendomi dell’esperienza del mio amico il commissario Vincenzo Biagini…

Grazie a Deborah Benini, Francesca Monica Campolo, Lorenzo Carmazzi, Cinzia Ciarmatori, Fabio Girolami, Marcella Malfatti, Oscar Montani, Klaus Paolini e antonella Serafini.

Dieci piccoli crimini in Versilia (Felici Editore)