A Carrara un appuntamento da non perdere ;)

arte-in-salute

Arte e salute i temi del convegno I molti modi di scolpire la bellezza in programma venerdì 8 maggio 2015 alle ore 17,00 nella Sala Marmoteca di CarraraFiere e organizzato dall’associazione Le donne del Marmo. Sarà un piacere per me presentare ancora una vollta Maria Giovanna Luini,  scrittrice, comunicatore scientifico e senologa presso l’ IEO di Milano, e fare quattro chiacchiere con lei sul suo ultimo libro edito da Mondadori  Il mio mondo è donna. Insieme a lei ci sarnno la dottoressa Maria Letizia D’Errigo, dermatologa, direttore sanitario Terme della Versilia che farà un intervento da  titolo “La nostra pelle: calco fedele del nostro stato di salute, delle nostre emozioni” e Anna Vittoria Laghi, storica dell’arte, presenta “La scultura e la donna”. A seguire  per chi ha voglia di restare ancora con noi apericena e serata musicale a partire dalle 20,00 presso l’Hotel Villa Undulna – Terme della Versilia con la pianista Laura Pasqualetti, Diego Colli basso e Luisa Bartoli soprano.

Partecipare all’aperitivo è semplice basta scrivere a: segreteria@ledonnedelmarmo.it

Vi aspetto!

Incontro con Maria Giovanna Luini

VglWScxJstDzDeorELsmP92gFiAcNFnOBSBZqz1CsTMSJzzifaAoivpSh4VQR8UoFfCSrcnyCvRixG3Coc9WTS6s2WbBhCaww6dgXWsh3C3oFfJiHsmIM7MryDBvDED7VlqEyKUDDOc8q7pWfdmtPbDuiEG3nHdavCPmVFRVYlsrdg0kIYAz3-ifvRIrERU113R58UXxwls6Bm9VGFwTbsXR-82c

L’occasione è ghiotta :) incontrare MariaGiovanna Luini e farlo in un posto dove mi sento a casa, chiacchierare con lei intorno al suo ultimo saggio Il mio mondo è donna edito da Mondadori e imparare qualcosa. Eh sì perchè dalle chiacchierate con le persone intelligenti non si può che imparare, chi già conosce MariaGiovanna sa di cosa parlo, chi ancora non l’ha mai incontrata ha una bella occasione.

Dove? Libreria La Nuova Vela in Corso Garibaldi, 9 a Viareggio

Quando? Giovedì 7 maggio ore 17,30

Vi aspetto!

29 aprile Il segreto a Firenze…

R3_u2GP9N4a62ztmri8tsBlIMVvUO2iigGbATVjVtuvKNRRLM9qldi1a-nfGWMXN20iwrPckQRgCxunkAPVP3X6kpZ8XlpsIbm0bn2vkJz4aXlTA-31Ngfbk-r3onCD5V1qTNsT-adi555Rle5K6sTYaJikhjjk062bctIGUrPYBFOR2E3yUCN5AsnflvObDogilUvSpWN11EzVH-RF2FUBqIYCz

Primo appuntamento dal vivo con Il segreto dei custodi della fede (Cairo Editore) per me grande emozione. E ci incontreremo a La Feltrinelli RED di Firenze in Piazza della Repubblica  a Firenze, che ringrazio per l’invito ;) mercoledì 29 aprile a partire dalle ore 18,30. A condurre l’incontro il giornalista di Repubblica Fulvio Paloscia.

Inutile che aggiunga che mi farebbe veramente piacera se ci incontrassimo là per la prima uscita ufficiale del libro che più ho atteso…

Ditelo con i Fior… di Riso

339889_106417409474451_958038952_o

Che le donne siano sensibili al fascino dei fiori è una cosa assodata, che di fronte ad un mazzo di rose sorridano imbarazzate è statistica, ma se vi trovate di fronte una francese tutto pepe come Michelle Valmont e la dovete convincere a tutti i costi ad abbandonare il suo comodo letto a baldacchino nella sua casa di Parigi, forse avrete più possibilità se come il giovane archeologo Alessandro Bertolucci, portate con voi un sacchetto di Fior di Riso Artebianca

Provare per credere…

Lo Special Crudo… il panino del Commissario Biagini

428633_329151617143261_959419038_nNon un panino qualunque… lo sa bene il Commissario Vincenzo Biagini che quando può nella pausa pranzo si dirige in via Garibaldi, entra deciso da Adone, saluta Francesca e Paolo, afferra la copia de Il Tirreno e si siede al suo posto nell’angolo. Non c’è bisogno che dica niente una spuma bionda o una birra chiara se non è in servizio gli viene portata insieme al suo panino preferito, prosciutto crudo, carciofi e “caprino”. Il tempo di dare una scorsa alle notizie, appagare il suo palato e può tornare al lavoro ;)

Il circolo Bloomsbury rivive a Chiaravalle

10952469_10152871898798380_791945000651512947_n
Giovedì 23 dalle 10 alle 12,30 rivivrà a Chiaravalle grazie alla maestra Patrizia Bugossi il prestigioso circolo Bloomsbury  all’Istituto Comprensivo Maria Montessori. Onere e onore per me interpretare la parte di Virginia Woolf, la classe diventerà per l’occasione un salotto e i bimbi che vorranno parleranno agli altri presenti del  libro preferito partendo da una frase che più li  ha colpiti. Le frasi scritte su un foglio e illustrate formeranno un manifesto a ricordo della giornata. Con la loro personale Virginia Woolf discuteranno di Un bambino a Bloomsbury…
 
 

I ragazzi sono in giro…

_MG_9252

Quante volte ho immaginato cosa stessero facendo Michelle, Alessandro, il professor Cartridge,  mentre io  mi muovevo nelle giornate tra lavoro, spesa, casa, libri. Li sapevo al sicuro racchiusi tra le pagine, fissati nella memoria del computer. E durante le lunghe attese, aspettando risposte, appuntamneti, pareri, mi piaceva pensarli nella loro quotidianità. Mi chiedevo “cosa faranno i ragazzi?” mentro io ero impaziente, spaventata, in ansia o semplicemente felice e il più delle volte mi rispondevo “i ragazzi sono in giro”. Oggi mi faccio la stessa domanda ma la risposta è diversa “i ragazzi sono in libreria” in attesa che li conosciate. Nuove domande, nuove emozioni, nuove paure si affacceranno alla mia anima, ma ne sorrido… tra poco esco e magari potrei incontrare qualcuno di loro…

Il segreto dei custodi della fede, l’ufficialità… la trama

custodiDellaFede

Il cadavere di Gilberto Pellegrini, custode del Museo della Cattedrale di Lucca, viene trovato al centro della piazza in una strana posizione, con il collo spezzato. Una posizione in cui l’esperta di simbologia Michelle Valmont riconosce immediatamente l’iconografia del Matto, uno degli Arcani Maggiori dei tarocchi.

Inizia così la ricerca della mente criminale che sta dietro la morte così violenta di un uomo comune. Un’indagine che porta gli investigatori sulle tracce dei segreti custoditi nelle mappe della Via Francigena, la via della fede percorsa nel Medioevo dai pellegrini che dal Nord Europa si mettevano in cammino verso Roma, luogo principe della cristianità.

Tanti i personaggi coinvolti: un archeologo di fama mondiale e un altro meno famoso che spera di imbattersi nel reperto che farà la sua fortuna accademica, un’eccentrica antropologa francese, uno scaltro commissario di provincia, un’affascinante avvocato, un luminare della chirurgia e un’enigmatica eminenza grigia che vigila su tutti osservando con distacco il mutare degli eventi.

Un thriller incalzante che, tra continui colpi di scena e rituali misteriosi, riporta in vita il Medioevo più oscuro con la sua dolente umanità.

L’Aquila Serpente

2368896976_502cbf1c1e_b

Avete mai sentito parlare dell’Aquila Serpente? Si tratta di un inquietante rettile alato che si credeva abitasse nelle gole delle Alpi Apuane e più precisamente sul Monte Procinto. Un animale avvolto nella leggenda di cui si hanno testimonianze orali solo nei racconti dei vecchi che abitano ancora l’alta Versilia ed è citata in uno stornello popolare che vi riporto di seguito.

Avete gli occhi neri e vi fan gioco,
dentro ci avete l’aquila serpente;
dentro ci avete tre fiamme di foco
che mi fanno distruggere a poco a poco
come la cera nella fiamma ardente,
e mi fanno distruggere dramma a dramma
come cera nell’ardente fiamma

Io lo trovo bellissimo… se qualcuno ne sa di più su questa mitica creatura mi raccomando si faccia vivo!

Seguire briciole invisibili…

quadrifoglio

Mai come per Il segreto dei custodi della fede vale il titolo di questo post. Potrei dire che ci sono voluti dieci anni per arrivare al 16 aprile 2015, che tutte le vie tentate finivano in vicoli ciechi, che il mondo dell’editoria è complicato, che ogni giorno escono nuovi libri, che ci vuole costanza, perseveranza, fede ed avrei comunque risposto. Ma se mi chiedete come sono arrivata a pubblicare questo libro non posso che sorridere e ripetere “seguendo briciole invisibili…” chiamatele coincidenze, combinazioni, fato, fortuna o destino, ma siate sicuri che ho tracciato la mia rotta unicamente puntando su tutto quello che non sembrava logico, razionale, conosciuto. Questo libro ha viaggiato con me per dieci lunghi anni e siamo cresciuti e cambiati insieme. Adesso deve camminare da solo ed io non posso che essere felice, impaziente e spaventata per questo, ma so anche che il bello comincia adesso… buona lettura.